Siti

Il Portale sul Portogallo

Guida del Portogallo

Collocato all'estremità sud-occidentale della Pensiola Iberica, il Portogallo accoglie più di dieci milioni e cinquecento abitanti e si sviluppa su una superficie di oltre novantamila chilometri quadrati, dalla forma paragonabile a quella di uno stretto rettangolo (confinante con l'Oceano Atlantico e la Spagna). Lisbona è la capitale.

Deriva il proprio nome dall'antico centro romano, Portus Cale, che oggi corrisponde alla città di Porto e che nell'undicesimo secolo fu il primo nucleo dello Stato portoghese.

Benchè apparentemente le coste si dimostrino uniformi, il litorale portoghese è assai vario e contraddistinto da aree pianeggianti e rettilinee che si alternano a zone dominate da alte scogliere. Serra da Estrela è il più rilevante gruppo montuoso del Paese il quale lascia spazio ai maggiori rilievi nell'area settentrionale mentre a Sud prevalgono le pianure alternate a colline (l'Alentejo è la pianura più importante).

Il Sado, il Douro, il Tago (Tejo), il Minho, il Guadiana e il Mondego sono i principali fiumi che scorrono in Portogallo dove le valli si addolciscono nella loro discesa verso il mare. Il Sud del Portogallo è pressochè caldo e secco, il Nord è piovoso.

Lisbona, la capitale, è una delle città più belle e apprezzate d'Europa avendo peraltro la fortuna di trovarsi in posizione favorevole, lungo la riva destra del fiume Tago con alle spalle una cerchia di colli, e di godere di un clima dolce. Oporto è la seconda città del Portogallo ed è nota per la produzione di un vino pregiato.

Tra le altre città ricordiamo Coimbra, nota per la sua Università, Setubal, dove rilevante è il porto peschereccio (la pesca è una fondamentale risorsa per l'economia portoghese), Cascais, rinomata località balneare, ed Évora, la maggiore città della regione dell'Alentejo.

Le vicende storiche del Portogallo non si differenziano molto da quelle che hanno coinvolto la Spagna avendo entrambi combattutto contro i Musulmani e volendo entrambi espandersi da Nord a Sud (i re portoghesi cacciarono sempre più indietro gli Arabi avanzando verso Sud). Proprio dagli Arabi i Portoghesi impararono a disegnare carte geografiche e a costruire navi, fattori che hanno contribuito al successo di marinai ed esploratori portoghesi.

Dove